Lavori Pubblici

Nel 2014 prevista la crescita di ristrutturazioni ed export

Alessandro Lerbini

Le previsioni del settore EdiliziaArredo per il 2014 sono orientate all'ottimismo, grazie alle ristrutturazioni edili, che dovrebbero finalmente mettere fine alla contrazione del mercato interno, e alla decisa ripresa delle vendite all'estero che stanno tornando ai livelli precrisi con 633 milioni di euro di esportazioni previste per la fine del 2014. Lo affermano i primi dati del rapporto EdiliziaArredo resi noti a Milano in occasione della presentazione dell'edizione 2015 di Made expo alla quale hanno partecipato anche il vice ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, il presidente di Assimpredil Ance Claudio De Albertis e il commissario del Governo per Expo 2015 Giuseppe Sala.

Si muove da queste positive premesse, dopo il successo dell'edizione 2013 (oltre 211mila visitatori), il cantiere per la prossima edizione di MADE expo, in programma a Fiera Milano Rho dal 18 al 21 marzo 2015, due mesi prima di Expo e che ne anticiperà i contenuti, le tecnologie e i materiali utilizzati per la realizzazione dell'Esposizione Universale. Con "Building the Expo" il visitatore della fiera avrà infatti la possibilità di conoscere in anteprima il know-how di un evento che porterà a Milano oltre 30 milioni di visitatori.

"Renzi se ne farà anche una ragione ma la nostra ragione è una sola ed è quella che riguarda il bene del paese, la capacità di ritrovare la ripresa e di creare lavoro. Tutto ciò di cui abbiamo veramente bisogno". Così il presidente Giorgio Squinzi ha risposto a distanza al premier Matteo Renzi.
Nei giorni scorsi alle critiche avanzate dal numero uno di Confindustria sui provvedimenti a favore delle imprese, il premier aveva risposto che Squinzi se ne sarebbe dovuto fare una ragione. "Non dimentichiamo - ha sottolineato Squinzi - che in questo paese ci sono 3 milioni e mezzo di disoccupati e il 40% di disoccupazione giovanile. Noi cerchiamo di fare delle proposte che vanno nella direzione di affrontare questo problema". Quindi sui probabili tagli a Irpef e Irap "noi non sappiamo ancora nulla - ha concluso Squinzi - giudicheremo e ci esprimeremo dopo aver visto i provvedimenti".

MADE expo sarà articolato in quattro saloni specializzati (Costruzioni e materiali; Involucro e serramenti; Interni e finiture; Software, tecnologie e servizi), in grado di garantire l'incontro diretto tra domanda e offerta. La rassegna ospiterà pure i Demo Labs e gli Archi Labs, due "incubatori di innovazione" che garantiscono un dialogo tra aziende progettisti e installatori.
Grande attesa infine per la prima edizione di MADE expo WorldWide, in programma a Mosca dal 15 al 18 ottobre 2014, una presenza di primo piano in uno dei mercati più promettenti per le finiture made in Italy. La rassegna si svolgerà in contemporanea con i Saloni WorldWide, uno degli appuntamenti più attesi dagli operatori russi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA