Lavori Pubblici

Renzi: «Mercoledì prossimo il decreto casa e l'edilizia scolastica»

A.A.

Il premier: «Stiamo rivedendo il piano casa, pronto mercoledì» - Scuola, «ci saranno corsie preferenziali per spendere i due miliardi che ci sono. Priorità alla riqualificazione energetica»

«Mercoledì presenterò il piano casa: non ce la facciamo venerdì, lo stiamo rivedendo. E
presenteremo anche il Jobs act e le misure per la scuola, misure che mettiamo tutte insieme per non incatenare i sindaci, ma scatenarli». Così oggi il premier Matteo Renzi parlando ai sindaci a
Siracusa. Renzi conferma dunque l'accelerazione per approvare il decreto legge sull'emergenza abitativa proposto dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi (si vedano i servizi di Alessandro Arona e Giorgio Santilli ), pur parlando di uno slittamento di alcuni giorni rispetto al via libera auspicato da Lupi per il Consiglio dei ministri di questo venerdì.

Circa la scuola, Renzi ha detto che «Ci sono 2 miliardi di euro pronti per l'edilizia scolastica», aggiungendo che «bisogna rilanciare l'efficientamento energetico della scuola perché si possa
spendere meno in bollette», seguendo in quest'ultima indicazioni le proposte della scorsa settimana del Forum Riuso (poi riprese anche da Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente, pd renziano), che calcova un risparmio del 13% sulle bollette di tutte le scuole (170 milioni di euro in meno all'anno) con interventi di riqualificazione energetica sul 20% di scuole più energivore, e una spesa di 3,6 miliardi di euro.
Renzi ha aggiunto, parlando di scuole, che bisogna «dare una corsia preferenziale ai soldi per la scuola, perché si spendano con tempi più serrati di quelli previsti dalle norme vigenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA