Lavori Pubblici

Costruzioni, boom di imprese in crisi: i nomi e le storie

a cura di Alessandro Arona

Da Bentini a Matarrese a Valdadige: la lista delle imprese coinvolte in fallimenti, liquidazioni, procedure concorsuali - In regioni come Puglia, Toscana e Veneto sono cadute quasi tutte le realtà di riferimento

Non bastano i macronumeri a descrivere gli effetti di sei anni di crisi del mercato delle costruzioni: dal 2008 al 2013 480mila posti di lavoro persi (dati Ance), 745mila considerando i settori collegati, 13.500 imprese fallite (il 22% del totale dei fallimenti in Italia), -33% di imprese iscritte alle casse edili.
Guardando infatti i nomi e le storie delle principali imprese di costruzione andate in procedura concorsuale (liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria) negli ultimi tre anni si scopre che a saltare è una parte importante del tessuto produttivo storico dell'edilizia italiana.
Abbiamo dedicato quasi interamente il numero 10 di «Edilizia e Territorio» alla crisi delle costruzioni, raccontata non nei dati aggregati, ma con i nomi e le storie delle imprese coinvolte. E nel fascicolo qui sotto troverete altri servizi, documenti, approfondimenti.

Nel 2013 c'è stata un'accelerazione nell'entrata in crisi delle medie e grandi imprese. Andando in ordine di fatturato (ultimi bilanci): Impresa Spa di Roma, 379 milioni (che aveva acquisito a debito la Btp di Firenze nel 2011) è andata in amministrazione straordinaria; la Bentini di Faenza (344 mln) è in fallimento da dicembre; la Carena di Genova (157 mln) ha presentato domanda di concordato a novembre; la barese Matarrese (153 mln) ha chiesto l'iscrizione il 10 febbraio scorso, la Consta di Padova (145) è stata ammessa a settembre.
E ancora: la Zh di Bolzano (120 mln) è in fallimento dal 27 dicembre; la Sigenco di Catania (120) è in concordato dal maggio scorso e la coop Orion di Reggio Emilia (97 mln) da febbraio 2013. La Imato (ex Rosso) di Torino è in concordato dal marzo 2013, la Cometal di Parma da luglio.
A Bergamo è in liquidazione dal 24 luglio la storica Cavalieri Ottavio (68 mln), a Firenze la Coestra (55 milioni) da settembre.

Procedure concorsuali, i «grandi» delle costruzioni ora sono 53: servizio e tabellone (di Aldo Norsa)

Le interviste a Paolo Buzzetti (Ance), Mario Lupo (Agi), Domenico Pesenti (Filca Cisl) e Walter Schiavella (Filla Cgil) - di Alessandro Arona

Immobiliare e debiti Pa travolgono 11 grandi cooperative di costruzione (di Aldo Nrsa)

Crisi aziendale, guida alle procedure, dal fallimento al concordato (di Stefano Setti)

Impresa Spa, i big in corsa per acquisire gli asset (di Alessandro Arona)

Veneto, Steda e Valdadige in liquidazione, concordato per Mazzi, Vipp, Consta (di Franco Tanel)


Cosbau e Zh general, fallimenti eccellenti in Trentino Alto Adige (di Franco Tanel)

La veneta Carron fa shopping di imprese in crisi e aumenta il fatturato (di Franco Tanel)

Milano, non bastano le grandi opere: decimato il tessuto di Pmi (di Massimiliano Carbonaro)

Bergamo perde il suo tessuto storico di medie imprese di costruzione (di Massimilano Carbonaro)
Carena (Genova), dopo il raddoppio di fatturato il blocco dei pagamenti e il concordato (di Jada C. Ferrero)

Toscana decimata: addio a Consorzio Etruria, Baldassini, Coestra, Margheri (di Silvia Pieraccini)Liguria, fallisce l'impresa del presidente Ance Maurizio Senzioni (di Jada C. Ferrero)

L'incertezza in Nord Africa affossa Bentini - Tutte le chiusure in Emilia Romagna (di Lorenzo Bordoni)

Roma, chiuse tremila Pmi e persi 30mila posti - Quasi tutti in Cigs alla Seli (di Giulia Del Re)

Piemonte, la ex Rosso evita il fallimento, ma in un anno addio al 13% di imprese (di Maria Chiara Voci)

La Rosso di Torino si salva dal fallimento, ok al concordato (di Maria Chiara Voci)
Campania, 2.200 imprese fallite e cantieri fermi in tutta la Regkione (di Francesco Nariello)

Puglia, concordato per Dec, Intini e Matarrese, se ne va il "ghota" regionale (di Massimiliano Scagliarini)

Napoli-Bari Av, la crisi Rabbiosi blocca i cantieri ed Rfi rescinde il contratto (di Massimiliano Scagliarini)

Napoli-Bari, solo a fine anno potranno ripartire i lavori (di Alessandro Arona)


© RIPRODUZIONE RISERVATA