Lavori Pubblici

Panama, accordo per il canale, Sacyr e Impregilo volano in Borsa. Progetto completato entro il 2015

Al. Tr.

E' stato raggiunto l'accordo tra la società spagnola Sacyr e l'Autorità di Panama per la conclusione dei lavori per il potenziamento del Canale. La conferma è arrivata oggi da un portavoce di Salini Impregilo, che partecipa al consorzio di imprese guidato da Sacyr: la notizia ha fatto segnare un +2,65% al titolo Sacyr a Madrid, mentre l'impresa italiana è in crescita
in crescita del 2,28% a 4,66 euro in Piazza Affari.
L'intesa, raggiunta questa notte, sarà ratificata a breve: mancano ora solo la revisione dei documenti, già in corso e la firma delle parti, prevista nei prossimi giorni.
L'accordo - spiega una nota del consorzio che comprende, oltre a Sacyr e al gruppo italiano, anche Jan de Nu - prevede, tra l'altro, il completamento del progetto nel dicembre 2015, il trasporto e la consegna dei Gates dall'Italia a Panama entro il dicembre 2014 e il finanziamento di completamento per 400 milioni di dollari liberato da parte di Zurich, oltre a un ulteriore iniezione di fondi da parte di Gupc e Acp per 100 milioni di dollari ciascuno e la moratoria fino al 2018 del rimborso dei finanziamenti ottenuti da Acp nel corso dei lavori.
«Quella dell'intesa per la più grande opera infrastrutturale in corso di realizzazione è un'ottima notizia per le imprese italiane ma anche per l'economia e il commercio internazionale» ha commentato il vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, aggiungendo che «la fiducia riposta dagli imprenditori nella Commissione europea è stata ben ripagata. Bruxelles ha svolto un ruolo di facilitatore non secondario».



© RIPRODUZIONE RISERVATA