Lavori Pubblici

Realacci: «Bene puntare sulle scuole, bene la riqualificazione energetica»

«Ottima l'idea di ripartire dalle scuole, dalla sicurezza antisismica, dal risparmio energetico.
L'iniziativa del premier Matteo Renzi oltre ad essere assolutamente condivisibile, manda un bel segnale agli italiani: dalla scuola e dai giovani passa il futuro e il rilancio del Paese».
Cosi' Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando la visita del Presidente del Consiglio dei Ministri con il sindaco Giovanni Manildo alle scuole Coletti di Treviso.

«La spesa energetica degli edifici scolastici, secondo il Cresme, e' di 1,3 miliardi l'anno e - aggiunge - circa il 60% delle scuole italiane è stato costruito prima dell'emanazione delle norme
antisismiche. Svincolare dal patto di Stabilita' le spese per la riqualificazione energetica e il consolidamento antisismico degli edifici pubblici, proprio a partire da scuole e ospedali, e' un ottimo strumento per produrre risparmi e contribuire alla tutela dell'ambiente e al rilancio della nostra economia. Ed e' quanto gia' chiesto all'unanimita' dalle Commissioni riunite Ambiente e Finanze della Camera con la risoluzione per la stabilizzazione dell'eco-bonus del 65%».

«La Commissione Ambiente e la Camera sono pronte a lavorare da subito su questo tema appena arrivera' la proposta del Governo. Suggerimenti precisi, puntuali e praticabili in questa direzione sono arrivati ieri anche da Ance, Architetti e Legambiente, in occasione
della presentazione del rapporto Cresme Riuso03».


© RIPRODUZIONE RISERVATA