Lavori Pubblici

Edilizia scolastica, sbloccati in Puglia gli interventi urgenti finanziati dal decreto «del Fare»

Massimo Frontera

Operativo il decreto Istruzione sul programma di interventi urgenti che riavvia le opere in Puglia bloccate da un contenzioso

Appalti entro il 30 giugno prossimo in Puglia per 31 interventi urgenti di messa in sicurezza delle scuole finanziati con 12 milioni di euro dal decreto legge "del fare" e finora rimasti bloccati per un contenzioso. Lo prevede il decreto Istruzione firmato il 19 febbraio scorso dal ministro Maria Chiara Carrozza e pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» del 25 febbraio.

Il decreto Istruzione 19 febbraio 2014 contiene anche la ripubblicazione, a causa di imprecisioni ed errori materiali, dei 118 progetti finanziati in Emilia Romagna (oltre alla rimodulazione del finanziamento a un progetto in Molise).

In Puglia il programma di edilizia scolastica era stato sospeso a causa dell'insorgere di un contenzioso promosso da un comune che ha chiesto l'intervento del Tar. A dicembre, la Regione comunica che il Tar ha negato l'istanza di sospensiva presentata dai ricorrenti. L'iter pertanto riprende, sia pure in ritardo. Intanto, però (grazie a un apposito emendamento inserito nel Dl milleproroghe n.150/2013), è stata scongiurata la revoca dei finanziamenti ai comuni pugliesi, concedendo uno slittamento dal 28 febbraio al 30 giugno del termine entro il quale affidare i lavori.

«Non possono accedere ai finanziamenti di cui al presente decreto - si legge nel Dm Istruzione pubblicato sulla Gazzetta del 25 febbraio - gli interventi già conclusi o comunque già in corso di esecuzione alla data di emanazione dello stesso e che, pertanto, ove erroneamente compresi nella graduatoria regionale, gli stessi non saranno presi in considerazione, con conseguente scorrimento della graduatoria medesima».

Scarica il decreto Istruzione 19 febbraio 2014 pubblicato in «Gazzetta» (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA