Lavori Pubblici

Brebemi premiata a Londra: miglior project financing europeo del 2013

Massimiliano Carbonaro

Consegnato il Pfi Awards, e nel frattempo i cantieri arrivano all'80% e viene confermato l'obiettivo del giugno prossimo per la conclusione dei lavori

Per Brebemi un premio internazionale ma soprattutto un traguardo in vista: mentre infatti l'autostrada ottiene a Londra il riconoscimento come "project financing dell'anno", la tratta sul suolo lombardo tra Brescia e Milano raggiunge l'80% delle opere funzionali alla sua apertura (comprese tutte le opere autostradali, la Rivoltana, la Cassanese, la variante di Liscate e il collegamento tra SP19 e la Tangenziale Sud di Brescia), il 99% della risoluzione delle interferenze e soprattutto al 75% dei lavori del nuovo percorso.

Nello scenario dell'Hilton di Londra si è svolta la premiazione, con la consegna ufficiale del PFI Awards a Brebemi, ma quello che forse interessa di più di questo project financing giunto al closing finanziario lo scorso marzo 2013 è che per giugno 2014 è previsto l'aggancio con l'altra infrastruttura in corso di realizzazione in Lombardia, l'arco TEM - che sancisce l'ingresso a Milano - e la contestuale chiusura dei lavori. Insomma manca poco perché diventi veramente operativa un'autostrada che però concretamente stiamo attendendo dal dicembre 2001 cioè dal bando di gara Anas la cui aggiudicazione è avvenuta nel giugno del 2003 e i cui cantieri sono stati aperti ufficialmente nel luglio del 2009.
Insomma dall'assegnazione della gara al closing ci sono voluti 10 anni e al completamento 11 anni: comunque siamo davanti ad un traguardo storico visto che si tratta di un'infrastruttura appunto realizzata con un pf senza alcun finanziamento pubblico con una concessione di 19,5 anni, che pesa complessivamente la cifra monster, compresi gli oneri finanziari, di 2,339 miliardi di euro (di cui 1,611 miliardi di costi dell'opera ) con un impegno come equity pari a 520 milioni (principali azionisti Autostrade Lombarde con il 78,97% - principale socio banca Intesa, poi il Gruppo Gavio - poi Pizzarotti con il 7,41% e con il 5,36% Unieco). Il resto del fabbisogno è coperto attraverso un pf che si articola con una linea di credito bullet per 1,520 miliardi (erogato da Cassa Depositi e Prestiti, Bei e Banche commerciali), 200 milioni di Iva (banche commerciali) più 98,5 milioni di performance bond e fabbisogni finanziari imprevedibili (banche commerciali).
Nel dettaglio gli istituti bancari scesi in campo oltre a CdP e Bei sono Intesa Sanpaolo, Unicredit, Centrobanca (Gruppo UBI Banca), MPS Capital Services Banca per le Imprese, Credito Bergamasco, più c'è la garanzia di Sace sul progetto. Davanti al riconoscimento il presidente di Brebemi, Francesco Bettoni, ha dichiarato la sua "soddisfazione e gratitudine per questo premio che arriva in un momento chiave per Brebemi. Mancano infatti pochi mesi all'inaugurazione dell'autostrada che collegherà Brescia e Milano. Da giugno questo progetto diventa una realtà, nei tempi previsti". Si tratta di un'infrastruttura di oltre 62 km di trattato principale a cui sommare altre 35 km di interventi sulla viabilità ordinaria attraversando 5 provincie e coinvolgendo 43 Comuni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA