Lavori Pubblici

Valdastico, 27 indagati per smaltimento rifiuti pericolosi sotto il manto stradale

Sono 27 le persone indagate dalla procura di Venezia nell'ambito di un'inchiesta sullo smaltimento di rifiuti pericolosi nella costruzione del manto dell'autostrada 'A31' Valdastico. L'iscrizione nel registro degli indagati segue, tra l'altro, la perizia in incidente probatorio dei consulenti del pm lagunare Rita Ugolini che avrebbero accertato lo sversamento sotto il fondo stradale, dal 2009, di oltre 150mila metri cubi di scorie e rifiuti non bonificati e potenzialmente nocivi. Tra gli indagati, come riferisce La Nuova Venezia, il presidente dell'autostrada Brescia-Padova, Attilio Scnheck, l'imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli (già al centro di un'inchiesta in Lombardia) e Valeria Clatamna della Mestrinaro di Zero Branco (Treviso), anch'essa coinvolta in un'altra inchiesta della magistraTura veneziana sempre per smaltimento di rifiuti pericolosi sulla A4. L'indagine che ha portato oggi a 27 indagati è partita dall'esposto di due
associazioni vicentine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA