Lavori Pubblici

Bray: Per Pompei primi appalti dalla prossima settimana

Il Grande Progetto Pompei, finanziato con 105 milioni di euro dell'Ue, potrà essere messo in atto - con l'avvio delle procedure per le gare di appalto - già dalla prossima settimana, in seguito alla firma imminente (a giorni), da parte del presidente del Consiglio, del decreto che rende operativa la struttura di supporto del direttore generale del Progetto, il generale dei carabinieri Giovanni Nistri. Lo ha annunciato nel corso del question time alla Camera il ministro dei Beni e delle Attività culturali, Massimo Bray. «Annuncio - ha detto Bray - che è imminente, proprio in questi giorni, la firma da parte del presidente del Consiglio di quel decreto che rende operativa la struttura di supporto del direttore generale del Progetto. Compiuto questo passo - ha spiegato il ministro - seguirà l'effettivo subentro del direttore generale in tutte le attività concernenti l'affidamento e la gestione dei lavori. Potranno quindi essere immediatamente bandite le nuove e urgenti procedure di gara. Il medesimo decreto renderà operante l'unità Grande Pompei, destinata a costituire una sede stabile di coordinamento fra tutti i soggetti pubblici interessati al piano di gestione del sito Unesco. Sarà un tavolo di confronto permanente utile per piena valorizzazione sito archeologico a cui tutti teniamo particolarmente. Siamo certi - ha concluso - che potremo mettere in atto il Piano sin dalla prossima settimana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA