Lavori Pubblici

Arcisate-Stabio, si lavora per risolvere il contenzioso con le imprese

«I lavori procedono come dal cronoprogramma allegato all'accordo che Rfi, Impresa Salini e Regione Lombardia hanno sottoscritto lo scorso 22 ottobre. Le parti hanno dato inizio alla trattativa per raggiungere un'intesa, entro la fine di gennaio, sui contenziosi pregressi ancora aperti». Lo dice l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, dopo la riunione del Tavolo di monitoraggio, che si riunisce ogni settimana, per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori della linea ferroviaria Arcisate-Stabio.

«L'impresa ci ha garantito che da domani - continua Del Tenno - rientreranno al lavoro, dopo la pausa natalizia, una media di 30 operai al giorno, così come previsto dall'accordo. Le attività sono in linea con il cronoprogramma concordato ed è stato completato il trasporto dell'impalcato metallico della prima campata del viadotto della Bevera. Numerose sono le opere di ricucitura del territorio che sono state portate a termine come richiesto dai sindaci dei Comuni coinvolti dal cantiere».
Sempre come previsto dall'accordo, le parti stanno discutendo per trovare una risoluzione ai problemi tra le imprese, che hanno bloccato i cantieri.

«Questa infrastruttura presenta forti criticità - spiega Del Tenno -. Nonostante Regione Lombardia non abbia una competenza diretta sull'opera, presiede il Tavolo di monitoraggio, al fine di verificare il rispetto degli accordi per l'esecuzione dei lavori e l'individuazione del sito di stoccaggio».

E' ancora in corso la definizione dei progetti esecutivi per l'utilizzo dei siti per lo stoccaggio delle terre e rocce da scavo, per la cui approvazione è competente il Cipe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA