Lavori Pubblici

Astaldi vince altro appalto in Romania e cede il "ramo parcheggi"

A.A.

Insieme alla tedesca Max Bogl si aggiudica un lotto autostradale da 56 milioni e vende per 50 milioni a un gruppo di investitori istituzionali le società controllate Ast Vt srl e Ast B srl

Il Gruppo Astaldi si è aggiudicato il contratto da circa 56 milioni di euro (50% in quota Astaldi, leader dell'iniziativa), per la progettazione e la realizzazione del Lotto 1 dell'Autostrada Nădlac-Arad in Romania.
I lavori interessano il completamento della realizzazione di poco più di 22 chilometri di tracciato dell'autostrada, dal Km. 0+000 al Km. 22+218, per il collegamento della città di Arad alla cittadina di Nădlac, uno dei più importanti valichi con l'Ungheria. Le opere sono da completare in 12 mesi, con avvio delle attività da gennaio 2014.
Committente dell'iniziativa è la Compagnia Nazionale delle Autostrade e delle Strade Nazionali e l'opera sarà finanziata per l'85% con Fondi Europei di coesione (Pos-T) e per il restante 15 % dal Governo rumeno.
Astaldi eseguirà il contratto in raggruppamento di imprese con la Società tedesca Max Bögl (in quota al 50%), con cui ha già realizzato con successo lo Stadio Nazionale Lia Manoliu di Bucarest e vari lotti della Autostrada A-2 Bucarest-Costanza (Lehliu-Fetesti, Fetesti-Cernavoda, Cernavoda-Medgidia e Medgidia-Costanza).
Il Gruppo Astaldi è presente da oltre 20 anni in Romania, dove opera prevalentemente nel comparto delle infrastrutture di trasporto autostradale e aeroportuale. Lo scorso 19 dicembre Astaldi ha ultimato e consegnato il Lotto 4 dell'Autostrada Orastie-Sibiu (16,5 chilometri) ed è attualmente impegnata nella realizzazione della Linea 4 e della Linea 5 della Metropolitana di Bucarest (7 chilometri di linea e 11 stazioni, in totale). Per quest'ultima iniziativa, a settembre è stato avviato lo scavo della tratta in galleria che, tra l'altro, è anche la prima a essere eseguita con tecnologia TBM-EPB in Romania.

Astaldi Concessioni, società interamente controllata dalla Astaldi S.p.A., ha inoltre firmato, sempre il 23 dicembre, un accordo per la cessione ad un gruppo di investitori istituzionali del 95% delle Società AST VT S.r.l. e AST B S.r.l., titolari delle concessioni relative al "Ramo Parcheggi" del Gruppo (composto dai parcheggi "Riva Reno" e "Piazza VII Agosto" di Bologna, "C.so Stati Uniti" e "Porta Palazzo" di Torino, "P.zza Cittadella" di Verona).
Nell'ambito di tale operazione, il Ramo Parcheggi del Gruppo è stato valutato 50,5 milioni di euro, pari a circa 12,5 volte l'EBITDA 2013.
Il closing dell'operazione è previsto entro il primo semestre 2014.
Tale operazione, unita all'emissione a dicembre del senior corporate bond per €600 milioni con scadenza 2020, conferma l'attuazione delle strategie del Piano Industriale 2012-2017 che prevede, tra l'altro, la progressiva valorizzazione delle attività in concessione del Gruppo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA