Lavori Pubblici

Edilizia scolastica, operativo il Dm Istruzione che stanzia 150 milioni per 692 micro-interventi

Massimo Frontera

Pubblicato in «Gazzetta» il Dm Istruzione che assegna 150 milioni agli istituti scolastici per eseguire 692 interventi di manutenzione

I fondi statali stanziati dal decreto cosiddetto del Fare (69/2013) passano dalla carta al cantiere. È stata pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» (n.289/2013) il decreto n.609/2013 firmato dal ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza, con il riparto dei 150 milioni statali effettuato in base alla graduatoria nazionale compilata dal ministero, a sua volta compilata secondo le liste delle priorità selezionate dalle Regioni. Il decreto arriva in «Gazzetta» a oltre un mese dalla firma (5 novembre 2013).

I tempi imposti dalla norma sono rapidi. Entro il 28 febbraio gli appalti dovranno essere tutti assegnati. Per sgombrare il campo da difficoltà e imprevisti, i sindaci potranno avvalersi di poteri commissariali. A prevederlo è la stesso decreto legge del Fare che, all'articolo 18, comma 8-ter, prevede appunto che «sindaci e i presidenti delle province interessati operano in qualità di commissari governativi, con poteri derogatori rispetto alla normativa vigente». Tali poteri, aggiunge il decreto legge Fare, si attendono da un Dpcm. «su proposta del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze».
Quasi un terzo dei progetti finanziati (202 su 692 in totale) riguardano interventi di bonifica e rimozione di amianto.

Vai al Dm Istruzione pubblicato sulla Gazzetta del 10 dicembre 2013 n.289 (link )

Vai al Dm Istruzione firmato dal ministro Maria Chiara Carrozza (link )

Vai alla lista completa dei 692 interventi finanziati (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA