Lavori Pubblici

A4 Holding e Bs-Pd: Valdastico Nord resta un impegno contrattuale

La progettazione e realizzazione del prolungamento a Nord dell'Autostrada Valdastico non si fermano: A4 Holding ed Autostrada Brescia Padova tengono a ribadire l'impegno proprio e dei propri soci a procedere.
«Il prolungamento dell'Autostrada Valdastico verso Nord, infatti - si legge in una nota firmata dal presidente di A4 Holding Attilio Schneck e dal presidente di Autostrada Brescia-Padova, Flavio Tosi - costituisce attualmente un impegno previsto dalla Convenzione che regola la concessione autostradale. A questo proposito, come noto, la concessionaria, dopo averlo approvato negli organi collegiali di Gruppo con un consenso unanime, ha presentato il 19 marzo 2012 il progetto definitivo del prolungamento a Nord dell'autostrada Valdastico, approvato dal Cipe nella seduta del 13 marzo 2013 per il primo lotto ricadente sul territorio veneto».
«Inoltre - prosegue il comunicato firmato congiuntamente dai due presidenti - la Comunità Europea ha in corso l'iter per l'inserimento dell'infrastruttura nelle reti di trasporto europeo
TEN-T. Quindi, risultano destituite di ogni fondamento le notizie stampa che descriverebbero presunti contrasti interni alla compagine azionaria ed al Gruppo A4 in merito al rispetto degli
obblighi concessori. Per quanto riguarda eventuali accordi di natura strategica con l'Autostrada A22 del Brennero, il Gruppo A4 è disposto a valutare positivamente le opportunità che si
presentassero a seguito di una modifica dell'attuale quadro normativo, a condizione che venga definito un Piano industriale condiviso e sostenibile», concludono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA