Lavori Pubblici

Appalti, congiuntura e fondi immobiliari tra gli appuntamenti delle settimana

M.Fr.

Martedì 26 novembre, presso il Palazzo di Giustizia di Roma, è previsto il convegno "Appalto sicuro: un impegno di legalità", organizzato da Formez PA in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati di Roma e con il patrocinio del ministero per la Pubblica amministrazione e la semplificazione. L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto "Appalto sicuro" volto a contrastare i fenomeni di corruzione e infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti pubblici, incrementando le competenze dei funzionari degli enti locali e delle forze di polizia nelle Regioni dell'Obiettivo Convergenza. Tra i temi oggetto di discussione, anche le possibilità offerte dall'Unione Europea con il PON Sicurezza e il ruolo di garante della legalità svolto dall'Autorità di Vigilanza sugli Appalti Pubblici. Tra i partecipanti Giuseppe Leotta, Capo segreteria tecnica del Ministro per la Pubblica Amministrazione, Carlo Flamment, Presidente Formez PA, Giovanni Maria Flick, Presidente emerito Corte Costituzionale, Sergio Gallo, Consigliere AVCP, Fabrizio Gallotti, Responsabile obiettivo operativo misura 2.9 PON Sicurezza, Mauro Vaglio, Presidente Ordine degli Avvocati di Roma, Fabrizio Bruni, Consigliere Ordine degli Avvocati di Roma.

Mercoledì 27 novembre, a Roma, presso l'Auditorium Via Veneto (al civico 89), verrà presentato l'aggiornmamento del rapporto 2013 sui fondi immobiliari, realizzato da Scenari Immobiliari, a cura di Paola Gianasso e Gottardo Casadei. Il convegno "I fondi immobiliari come strumento per il rilancio del mercato immobiliare del Paese" sarà introdotto da Massimo Lo Cicero (Università di Roma La Sapienza). Interverranno, fra gli altri, rappresentanti di società di gestione (Sorgente Sgr, Beni Stabili Gestioni Sgr, Prelios Sgr, Idea Fimit Sgr, Fabrica Immobiliare Sgr, Generali Immobiliare Italia Sgr, Investire Immobiliare Sgr, Cdp Investimenti Sgr, Bnp Paribas Reim Italy Sgr, Torre Sgr). Modera i lavori Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari. Conclusioni di Gualtiero Tamburini.

Mercoledì 27 novembre, a Milano, si svloge in convegno su "Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare Pubblico: le procedure competitive della Pubblica Amministrazione". L'incontro si svolge a partire dalle ore 15,00 presso Politecnico di Milano, Aula Rogers (Campus Leonardo). Il Rapporto 2013 è il risultato dell'attività di ricerca svolta dall'Osservatorio Permanente sulla Pubblica Amministrazione Locale (Oppal) dedicato al tema dell'efficienza dei processi concessori. La sua sesta edizione ha ulteriormente ampliato il proprio ambito di ricerca alla valorizzazione degli immobili pubblici con l'intento di essere un valido strumento informativo per la community del Real Estate e al tempo stesso un mezzo per avvicinare gli operatori al mondo della Pubblica Amministrazione per sviluppare un dialogo propedeutico alla possibilità di sviluppo del nostro territorio e del Sistema-Paese nel suo complesso.

Giovedì 28 novembre alle 14:30 presso la sede dell'Ance verrà illustrato il rapporto Federcostruzioni 2013 sul sistema delle costruzioni in Italia. Sulla congiuntura del settore parlerà il preseidente dell'Ance, e presidente di Federcostruzioni, Paolo Buzzetti. Sarà presenta anche il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. L'incontro sarà anche l'occasione per fare il punto sulla legge di stabilità e sui suoi possibili effetti positivi e negativi sul'industria delle costruzioni e per le prospettive di ripresa del Paese.

Giovedì 28 novembre a Milano si svolgerà l'appuintamento annuale dell'Angaisa (distributori di impianti temotecnici) dedicato a "Strumenti e opportunità per gestire la Crisi e e preparare la Ripresa". Nel corso della giornata verrà illustrata la relazione del Cresme sugli scenari di mercato e l'evoluzione della crisi ancora in corso. Fra i temi che verranno approfonditi, quello del web-marketing e dei nuovi processi di acquisto legati a internet e ai social network e, in generale, agli strumenti interattivi che si basano sulle logiche del web 2.0.


© RIPRODUZIONE RISERVATA