Lavori Pubblici

Margini in crescita con ricavi in calo per Vianini Lavori

Vianini Lavori ha chiuso i primi nove mesi del 2013 con un utile ante imposte in crescita a 13,6 milioni dai 10,4 milioni dello stesso periodo 2012. I ricavi operativi sono diminuiti del 17,4% a 134,6 milioni, «per effetto principalmente dell'andamento irregolare della commessa relativa alla realizzazione della Linea C della Metropolitana di Roma per cause non dipendenti dal consorzio esecutore dell'opera. Sul dato incide, inoltre, anche la crisi congiunturale che penalizza il mercato immobiliare». Il Mol è stato pari a 8,7 milioni in crescita rispetto ai 4 milioni dei nove mesi 2012 «grazie al riconoscimento di oneri aggiuntivi sostenuti per lavori ultimati in esercizi precedenti ed alla riduzione dei costi operativi derivante dalla contrazione della produzione complessiva».

Per quanto riguarda le previsioni per l'anno in corso, la società segnala che «il mercato delle opere pubbliche ed il comparto dell'edilizia resta caratterizzato da una situazione di grave crisi dovuta, da un lato, alla riduzione delle risorse pubbliche disponibili per gli investimenti e, dall'altro, alla drastica contrazione dei volumi delle vendite. In tale scenario, il gruppo sta concentrando i suoi sforzi sul completamento delle commesse in fase di realizzazione e sull'avvio degli interventi acquisiti nel portafoglio lavori ma non ancora entrati nella fase operativa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA