Lavori Pubblici

Tav, stop del Friuli al progetto Italferr per la tratta Ronchi-Trieste

Continua il confronto tra Regione Friuli Venezia Giulia e le Ferrovie dello Stato sul progetto di Alta Capacita/Alta Velocità relativo alla sezione Ronchi dei Legionari – Trieste. La Giunta Regionale ha infatti deciso di non esprimere il parere di compatibilità ambientale sul complesso del documento, che è stato redatto da Italferr Spa (Gruppo Fs) a causa "delle carenze documentali evidenziate e al permanere dello stato di incertezza e insufficiente conoscenza in merito alle potenziali criticità indotte dal progetto". La Giunta ha tuttavia dato il suo ok a tre interventi specifici compresi nel progetto: il Bivio di San Polo a Monfalcone, la stazione all'aeroporto di Ronchi dei Legionari e le interconnessioni a Bivio Aurisina. Ha inoltre chiesto ad Italferr di sviluppare una alternativa progettuale per le tratte Bivio San Polo-Bivio Aurisina e Bivio Aurisina-Trieste tenendo conto anche dei progetti ferroviari della confinante Slovenia. Per i tre interventi autorizzati Italferr dovrà predisporre anche un piano di monitoraggio sistematico dei fattori inquinanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA