Lavori Pubblici

D'Angelis: «Piano Città 2 da tre miliardi di euro nel 2014-20»

«Da almeno 15 anni la politica ha rimosso il tema e i problemi delle città, a differenza di tutti gli
altri paesi europei. Mobilità nuova, qualità delle progettazioni, rigenerazione urbana e social housing, politiche lungimiranti nella logistica e nelle nuove infrastrutture saranno
le strategie del "Piano città 2" che partirà con oltre 3 miliardi dai nuovi fondi strutturali europei 2014-2020, più altri 12 per il settore energetico». Lo dice il sottosegretario alle infrastrutture e trasporti, Erasmo D'Angelis, intervenendo a Bologna alla 20esima edizione di «Ecosistema urbano. Conferenza nazionale per le citta» nel corso del convegno 'la sfida della rigenerazione urbanà.
Per questo - ha aggiunto D'Angelis - «presenteremo presto in parlamento un piano di rilancio del trasporto pubblico locale, quasi al collasso, che ci vede agli ultimi posti per metropolitane e tramvie - milano, prima in italia con i suoi 88 km di metropolitana é solo 16esima tra le grandi città europee - e con appena il 15% dei 51.400 Bus circolanti in regola con le norme europee sulle emissioni», rileva il sottosegretario. E lo faremo, «con una piccola rivoluzione nella gestione delle risorse: non più a pioggia, ma finalizzati a cambiamenti e processi solo su obiettivi di riqualificazione e sostenibilità e sulla base di stati di avanzamento dei progetti, come sancito ormai dall'articolo 18 del decreto del fare», conclude D'Angelis.


© RIPRODUZIONE RISERVATA