Lavori Pubblici

Ferrovie russe studiano la Tav italiana

Una delegazione di dirigenti di Rzd, le Ferrovie Russe, guidata da Alexander Misharin, ad della
societa' incaricata di costituire e gestire il futuro sistema alta velocita' russo, incontrera' domani 8 ottobre l'ad di Fs Italiane, Mauro Moretti. L'incontro, si legge nella nota, si inserisce nell'ambito di un seminario dedicato al sistema Av Torino - Salerno, il cui scopo e' illustrare i modelli gestionali della rete Av italiana, le caratteristiche degli investimenti fatti, il ciclo manutentivo e le best practices che rendono il sistema italiano uno dei piu' sicuri e funzionali al mondo.
La delegazione visitera' l'Apparato Centrale Computerizzato (Acc) di Bologna, che gestisce i flussi di traffico dell'importante nodo ferroviario, e la Sala Controllo Av, dal quale si governa la
circolazione di tutti i treni Alta Velocita' da Milano a Firenze.
Altra tappa sara' l'impianto AnsaldoBreda di Pistoia, dov'e' attualmente in costruzione il nuovo Frecciarossa 1000. Nel programma degli incontri, anche un viaggio di prova sul nuovo treno diagnostico di Rete Ferroviaria Italiana, Dia.Man.Te., capace di controllare lo stato dell'infrastruttura alla velocita' di 300 km/h.
Il tour in Italia segue l'approvazione da parte del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, del piano per la realizzazione di una linea AV Mosca - Vladimir - Nizhny Novgorod -
Kazan (803 km), presentato dal Presidente delle Ferrovie Russe, Vladimir Yakunin. Il nuovo collegamento ridurra' il tempo di viaggio tra Mosca e Kazan dalle attuali 13 ore a 3 ore e 30 minuti e quello tra Nizhny Novgorod e Kazan da 10 ore e 32 minuti a 1 ora e 37 minuti.
Il costo previsto per i lavori e' di 928 miliardi di rubli (22,25 miliardi di euro), che Rzd prevede di ricoprire grazie al PPP (Public-Private Partnership), con un 70% proveniente da capitale
pubblico e 30% da capitali privati. Gli altri corridoi AV previsti sul territorio russo sono Mosca - San Pietroburgo e Mosca - Rostov-na-Donu - Adler.


© RIPRODUZIONE RISERVATA