Lavori Pubblici

Debiti Pa, nelle costruzioni sbloccati 4 miliardi sui 7,5 previsti

Massimo Frontera

Ance: serve un'accelerazione. Si stima che 12 miliardi di euro di crediti delle imprese di costruzioni sono ancora senza una soluzione

La partenza è stata buona, ma ora è arrivato il momento del cambio di marcia per il rimborso dei crediti alle imprese di costruzione. Con una nota a cura del centro studi l'Ance fa un "tagliando" al meccanismo del rientro dei crediti con la Pa da parte delle imprese edili e ricorda che l'obiettivo finale - cioè il "pareggio" dei conti con l'appaltatore pubblico - resta lontano.
«Nel settore delle costruzioni - sintetizza l'Ance - 4 dei 7,5 miliardi di euro previsti dal piano sono già stati pagati alle imprese del settore (45% al Nord, 30% al Centro e 25% a Sud)». «Occorre proseguire in questa direzione - si legge nella nota - e approvare, già nell'ambito della legge di
stabilità, misure in grado di offrire una soluzione definitiva al problema: un piano di pagamenti di tutti i debiti pregressi della P.A. – si stima che 12 miliardi di euro di crediti delle imprese di costruzioni sono ancora senza una soluzione - e la riforma del Patto di stabilità interno».

L'Ance riconosce che «le misure adottate, così come la tempistica di attuazione testimoniano un cambio di approccio importante sulla questione dei pagamenti", ma ricorda anche al governo il suo punto di vista e cioè che l'ammontare dei debiti del settore costruzioni è di 19 miliardi, e che solo per 7,5 miliardi (di cui 4 finora effettivamente rimborsati alle imprese - è stata prevista una soluzione».

La cosa da fare, secondo l'Ance, è agire, ancora una volta sulla leva della deroga al patto di stabilità replicando nel 2014 quello che è stato fatto con il meccanismo avviato dal decreto 35/2013. Da parte sua, il governo aveva comunicato un bilancio del ripianamento dei debiti della Pa. In base alla fotografia aggiornata al 4 settembre, risultano pagati ai creditori somme per complessivi 7,2 miliardi di euro.

Vai alla nota dell'Ance del 23 settembre 2013 sui pagamenti alle imprese

Vai alla nota del Mef del 4 settembre sui pagamenti alle imprese


© RIPRODUZIONE RISERVATA