Lavori Pubblici

Accordo Mit-Guardia di Finanza per i controlli sui cantieri

È stato rinnovato questa mattina, al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il protocollo
d'intesa, relativo ai rapporti di collaborazione per la vigilanza sugli appalti pubblici, tra il ministro Maurizio Lupi e il comandante generale della Guardia di Finanza, Saverio Capolupo. La nuova intesa, si legge in una nota della Guardia di Finanza, rappresenta il consolidamento di una pluriennale collaborazione tra le due istituzioni, in un settore, quello delle grandi opere e delle infrastrutture pubbliche in genere, vitale per il rilancio e la crescita dell'economia nazionale.
In questo senso, attraverso uno scambio organizzato di informazioni e di sinergie operative, il
ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Guardia di Finanza mirano a innalzare barriere di protezione attiva nelle complesse fasi di realizzazione delle opere pubbliche, per prevenire e contrastare le diverse forme di illegalità economico-finanziaria che possono annidarsi in tali contesti, ivi compresi i possibili rischi di ingerenze della criminalità organizzata. Il ministro Lupi ha definito «egregio il lavoro fatto insieme» e ha ribadito che «una moderna infrastrutturazione del Paese é irrinunciabile, va fatta in tempi certi e nel contempo assicurando agli italiani che i
soldi, che sono loro, vengono spesi bene. In questo senso la firma dell'accordo di oggi, che rinnova una collaborazione preziosa con la Guardia di finanza, é un segno che lo Stato
dà ai cittadini. Abbiamo insieme la responsabilità di recuperare la loro fiducia».
Il generale Capolupo ha ribadito che «la Guardia di Finanza opera a tutela delle risorse del
Paese e dell'intero sistema economico. Il rinnovo del protocollo conferma l'impegno a fianco del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA