Lavori Pubblici

Campania, piano scuole da 500 milioni con la riprogrammazione Por 2007-13

La giunta Caldoro della Regione Campania ha stanziato circa 500 milioni di euro per la
scuola.
In dettaglio, 325 milioni sono stanziati per il potenziamento del sistema delle infrastrutture scolastiche; 25 per gli asili nido; 30 per i servizi obiettivo; 18 provengono dal decreto «del fare»; infine, 100 milioni per l'adeguamento statico degli edifici scolastici in linea con quanto previsto dal Piano scuola che il Governo Letta sta definendo per l'edilizia scolastica, provenienti da rinvenienze della vecchia programmazione.
Il totale delle risorse è in larga parte del Por Fesr 2007-2013, Obiettivo Operativo 6.3 Città solidali e scuole aperte; le somme rimanenti sono del Pon scuola. Ad oggi, dei 500 milioni stanziati, sono stati erogati già 150 milioni.
Per i 325 milioni destinati alle infrastrutture, la giunta Caldoro ha scelto la strada della sottoscrizione di due protocolli d'intesa tra Autorità di Gestione del Por Fesr Campania e l'omologa Autorità del ministero Istruzione e Università e Ricerca scientifica (Miur).
Attraverso la sottoscrizione del primo protocollo d'intesa con i 75 milioni, tutti erogati dalla Regione Campania, sono stati finanziati a partire dal 2011 circa 3.000 laboratori
delle scuole.
Con la sottoscrizione del secondo protocollo d'intesa per 250 milioni (Istituti del 1* e 2* ciclo d'istruzione) saranno finanziati interventi per migliorare la sostenibilità ambientale, l'innovazione e la valorizzazione dell'offerta formativa delle scuole della Campania.
Dei 250 milioni previsti sono stati erogati ad oggi 42, 5 milioni.
Gli ulteriori 25 milioni erogati riguardano gli asili nido.


© RIPRODUZIONE RISERVATA