Lavori Pubblici

Da Olimpia Agency la prima app per appalti pubblici e fideiussioni

Con occhio attento all'innovazione e alle potenzialità delle nuove tecnologie, Olimpia Agency lancia la prima app dedicata al settore fideiussioni e agli appalti pubblici. Già disponibile gratuitamente per iPad e iPhone, presto anche per Android e BlackBerry, l'applicazione ha lo scopo di rivoluzionare il mercato assicurativo rendendo facilmente fruibili e di immediato utilizzo gli strumenti che Olimpia Agency ed UNICA® (il sistema gestionale adottato) mettono a disposizione della clientela e delle aziende interessate agli appalti pubblici.
Pubblicata con il nome OlimpiAgency, l'app di Olimpia consente l'accesso all'archivio di UNICA® compilato direttamente dagli utenti.
Attraverso l'app, i clienti Olimpia potranno, quindi, consultare l'archivio gare, richiedere la garanzia Provvisoria o verificare le richieste del proprio ufficio addebitando il premio sul sistema di crediti che già usano, verificare lo stato delle richieste, scaricare i contratti, ottenere in tempo reale copia delle polizze da poter inoltrare via email dallo smartphone, verificare il proprio estratto conto, la durata dei contratti e contattare la compagnia.
«Da molti anni lavoriamo a soluzioni all'avanguardia rivolte al settore e in grado di rispondere alle specifiche esigenze del cliente – spiega Alessandro Romani, IT Manager e Partner Tecnologico di Olimpia – OlimpiAgency è uno strumento unico nel suo genere, volto a semplificare l'accesso ai nostri prodotti e al sistema degli appalti pubblici. E' rivolto, infatti, alle imprese la cui attività dipende proprio dalla partecipazione alle gare. L'app ha lo scopo di agevolare e sveltire parte dei loro processi quotidiani».
L'app di Olimpia Agency, presentata in anteprima, lo scorso luglio, al gruppo Cauzioni e Car di Linkedin, si arricchirà presto di nuove funzioni e servizi. Grazie all'upgrade dei sistemi di pagamento sarà possibile pagare con carta di credito contratti di qualunque tipo, saldare l'estratto conto, ricaricare i propri crediti; saranno inserite specifiche per la verifica della firma digitale e per la firma dei contratti oltre a strumenti di supporto alla partecipazione alle gare.
Un'innovazione firmata Alessandro Romani con la supervisione di Maura Rocchetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA