Lavori Pubblici

Infrastrutture: nessuna risorsa tolta al Terzo Valico

Nessuna risorsa è stata tolta agli 802 milioni di euro stanziati per il Terzo Valico e deliberati dal Cipe. Lo precisa in una nota il ministero delle Infrastrutture in merito a indiscrezioni su tagli alle Ferrovie dello Stato e al progetto del Terzo Valico della linea Milano-Genova.

«In base al principio di assegnazione per competenza e disponibilità per cassa gia' adottato per il decreto del fare, sono stati temporaneamente assegnati a copertura del decreto approvato dal Consiglio dei ministri il 28 agosto scorso con particolare riferimento al Piano casa (che oltre ai 4 miliardi della Cassa depositi e Prestiti prevede una dotazione finanziaria per quasi 500 milioni di euro): 100 milioni di un fondo di garanzia aggiuntivo rispetto ai 635 assegnati con il decreto del fare alle Ferrovie per opere di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete; 300 milioni dal fondo ordinario (1.800 milioni) di dotazione delle Ferrovie dello Stato da parte del Ministero dell'Economia; 100 milioni dal Mose di Venezia».

«Queste risorse, rese disponibili (cassa) dal fatto che non venivano impiegate nell'anno in corso, verranno riassegnate (competenza) alle Ferrovie e al Mose con il decreto che accompagnerà la Legge di Stabilità del prossimo 15 ottobre», precisa il Mit. «Si precisa infine che la messa a disposizione di queste risorse non ha fermato e non fermerà alcun progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria né opere già appaltate o con appalti in corso», conclude la nota.


© RIPRODUZIONE RISERVATA