Lavori Pubblici

A Italferr lo studio preliminare della nuova ferrovia in Oman

Italferr si è aggiudicata il contratto per la realizzazione dello studio preliminare e i servizi di consulenza per la realizzazione della ferrovia («Oman Rail») che collegherà il sud del Paese con il nord fino agli Emirati. Il progetto prevede 20 stazioni ferroviarie lungo un percorso di 1.061 km da Khatmat Malahah nel nord fino alla città di Duqm durante la prima fase. La seconda fase, fino al confine yemenita comporterà ulteriori 20 stazioni ferroviarie per un totale di 2.244 km.
Obiettivo: il collegamento nord-sud e la realizzazione di un sistema integrato multimodale dei trasporti, che includa i principali porti, le aree industriali e le zone economiche di Sohar, Salalah e Duqm all'interno del Paese e, in prospettiva, il collegamento con la rete integrata dei Paesi del Golfo (GCC).

La progettazione preliminare definirà le caratteristiche della futura ferrovia. A questa prima fase, farà seguito la selezione del consulente per la gestione del progetto (PMC).
Seguirà la pubblicazione del bando per la scelta del contractor a cui saranno affidate le attività di progettazione e costruzione. Le autorità stanno definendo anche il quadro all'interno del quale sarà chiamata a operare la società «Oman Rail», che è in fase di costituzione. La nuova azienda opererà sotto le direttive del ministero dei Trasporti e della direzione generale per i trasporti terrestri e le ferrovie. Oltre a sviluppare l'infrastruttura dovrà gestire le operazioni e la manutenzione della rete.


© RIPRODUZIONE RISERVATA