Lavori Pubblici

Gare in Croazia per affidare ai privati le autostrade

Il governo di Zagabria (il paese della ex Jugoslavia è entrato nell'Unione Europea dal 1° luglio scorso) ha avviato oggi la procedura per dare in concessione a gestori privati le
autostrade in Croazia, per un periodo di cinquant'anni e un tributo di almeno 2,5 miliardi di euro.
Il governo ha annunciato che nei prossimi mesi pubblicherà i bandi di concorso per dare in concessione le autostrade del Paese, in primo luogo la Zagabria-Fiume (nord Adriatico) e la
Zagabria-Spalato (in Dalmazia), ma anche altre tratte.
I gestori privati saranno obbligati a mantenere le strutture autostradali e in alcune tratte più trafficate costruire la terza corsia. In cambio avranno dritto all'incasso dei pedaggi.
Il costo delle concessioni è stimato tra i 2,5 e i 3,2 miliardi di euro per un periodo dai trenta ai cinquant'anni.
Il ministro delle Infrastrutture e i Trasporti, Sinisa Hajdas-Doncic, ha spiegato che per le casse dello Stato è diventato insostenibile continuare a gestire le autostrade, che solo nel 2014 avranno quasi 900 milioni di euro di debiti da ripagare. I debiti complessivi delle società autostradali in Croazia ammontano a circa 4 miliardi di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA