Lavori Pubblici

Scoperti 68 evasori totali per 201 milioni, sette sono imprese edili

Nei primi cinque mesi del 2013 le Fiamme Gialle di Bologna hanno scoperto 68 evasori totali e paratotali, tra cui anche persone e società solo formalmente residenti all'estero e che non dichiarano nulla in italia o hanno nascosto una parte del reddito per un totale di 201 milioni, sottraendo un'Iva per 31,1 milioni.

I dati sono stati forniti dal comandante provinciale Virgilio Pomponi durante la conferenza stampa in occasione del 239esimo anniversario della Guardia di Finanza.

In linea generale i settori dove si concentrano di più gli evasori totali sono quello dell'edilizia (sette casi) e quello del commercio (otto). Per quanto riguarda i professionisti, dall'inizio dell'anno sono state effettuate 15 verifiche fiscali (quattro medici, tre odontoiatri, due veterinari, due studi legali, un notaio, un ragioniere, un geometra e una psicologa) che hanno consentito di constatare un'evasione per oltre due milioni di euro e Iva evasa per più di 130mila euro. Di questi, quattro sono risultati evasori totali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA