Lavori Pubblici

Bolzano tutela le piccole imprese che lavorano in subappalto

Le piccole aziende che lavorano in subappalto nei cantieri pubblici saranno più tutelate contro il rischio fallimento della grande impresa appaltatrice. La Giunta provinciale di Bolzano ha deciso oggi di inserire nei bandi di gara una clausola che consenta il pagamento diretto dell'azienda in subappalto. Lo afferma una nota diffusa dalla provincia autonoma in cui si specifica che la giunta è intervenuta in seguito alle difficoltà incontrate da diverse grandi imprese del settore costruzioni.
«Vogliamo evitare che le piccole aziende che lavorano in subappalto nei cantieri di opere pubbliche non ottengano i pagamenti del lavoro fatto a causa delle difficoltà della grande ditta che ha vinto l'appalto. Non devono essere costrette ad attendere gli esiti di un concordato, con danni economici ben immaginabili», ha spiegato il presidente Luis Durnwalder dopo la seduta di Giunta durante la quale ha quindi deciso di creare una rete di protezione per le piccole imprese del subappalto fin dal bando di gara.

«In futuro è nostra intenzione prevedere nella stesura del bando l'inserimento di una clausola che consente alla Provincia committente di poter pagare direttamente l'azienda che ha eseguito i lavori in subappalto, aggirando i rischi legati a un eventuale fallimento dell'impresa aggiudicataria dell'appalto», ha confermato Durnwalder. Se l'impresa che concorre al bando non è d'accordo con tale clausola sarà esclusa dalla gara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA