Lavori Pubblici

Procedura d'infrazione all'Italia per l'appalto del tribunale di Bari

La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione contro l'Italia sull'appalto per la costruzione di nuovi edifici del tribunale di Bari. La gara, per un valore di circa 350 milioni, é stata bandita come fosse un contratto di locazione e non un appalto lavori, non applicando la direttiva dell'Unione in materia di appalti pubblici. La Commissione ha emesso un parere motivato: se l'Italia non si metterà in regola entro due mesi potrà essere deferita alla Corte di Giustizia Ue.


© RIPRODUZIONE RISERVATA