Lavori Pubblici

Con i «grandi progetti» in gara cantieri per 145 milioni

«Con la pubblicazione sulla Gazzetta europea dei bandi relativi agli appalti dei lotti 1 e 2 del Grande progetto Bandiera blu del Litorale Domitio e di quelli del Grande progetto Laghi flegrei, ammontano a 145 milioni di euro i lavori già messi a gara dagli enti beneficiari dei finanziamenti europei». Così l'assessore campano Edoardo Cosenza, delegato dal presidente Caldoro al
coordinamento strategico dei Grandi progetti.

«L'ultimo bando in ordine di tempo - spiega Cosenza - è stato pubblicato ieri e riguarda interventi per un totale di 44 milioni di euro per i sistemi fognari e depurativi dei comuni di Cellole, Sessa Aurunca, Carinola e Francolise. La gara si affianca all'altra, pubblicata a fine maggio, per circa 36 milioni di euro, che prevede interventi fognari nei comuni di Villa Literno, Castelvolturno e Mondragone. I due procedimenti sono relativi al Grande progetto Bandiera Blu Litorale Domitio di cui è soggetto attuatore la Arcadis e il cui valore complessivo é di 80 milioni di euro. La gara è seguita dalla Stazione Unica Appaltante della Prefettura di Caserta, attraverso il Provveditorato alle Opere pubbliche, cui la Arcadis ha demandato le attività con la stipula di un protocollo d'intesa».

«Gli altri 65 milioni di euro - aggiunge l'assessore - rientrano nel Grande progetto per il Risanamento ambientale e la valorizzazione dei Campi Flegrei di cui sono beneficiari i Comuni flegrei e che prevede importanti interventi infrastrutturali nei comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Quarto, tra cui risanamento idraulico, attraverso sistemi di fitodepurazione, del bacino dei laghi Averno e Lucrino. La gara é stata pubblicata sulla Gazzetta europea venerdì scorso. Tutti i bandi scadono tra la fine di agosto e l'inizio di settembre».

Soddisfazione viene espressa dall'assessore all'Ambiente Giovanni Romano che sottolinea: «La Regione sta compiendo ogni utile sforzo per la tutela dell'ambiente, dagli interventi per complessivi 212 milioni di euro della delibera Cipe per la depurazione a quelli per i Grandi impianti di depurazione ex Hydrogest affidati al commissario Nicola Dell'Acqua per 13 milioni di euro. Azioni che si integrano tra loro per il risanamento del litorale».

Entrambi gli assessori ricordano che gli interventi in questione rientrano in uno degli obiettivi della giunta Caldoro, la strategia per la riconquista del mare e della costa. «Complessivamente sono 5 i Grandi progetti finalizzati a questo obiettivo per un valore complessivo di 565 milioni di euro: oltre ai Grandi progetti Bandiera Blu del Litorale Domitio e Risanamento Ambientale e valorizzazione dei Campi Flegrei sono dedicati al miglioramento della balneazione anche i Grandi progetti denominati Risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni, Risanamento ambientale dei Corpi idrici delle aree interne e Risanamento ambientale dei corpi idrici della provincia di Salerno. Complessivamente, dunque, per il miglioramento della qualità delle acque marino costiere - concludono Cosenza e Romano - sono in campo risorse per oltre 790 milioni» .
Com-dqu/gc 121559 GIU 13 NNNN


© RIPRODUZIONE RISERVATA