Lavori Pubblici

Inflazione sempre più tiepida: ad aprile incremento tendenziale dello 0,4% (era +0,8% a marzo)

Massimo Frontera

L'indice mensile dell'Istat sul costo di un fabbricato residenziale tipo ha segnato un aumento tendenziale di +0,4% e una variazione congiunturale negativa dello 0,1%

Inflazione in cantiere quasi stabile ad aprile, con un tasso complessivo di +0,4% di variazione tendenziale dovuta soprattutto alla crescita del costo della manodopera (+0,9%), trasporti (+0,9%) e noli (+1,5%) mentre invece il paniere dei materiali mette a segno una correzione pari a -0,1 per cento.

Lo dice l'Istat nell'ultima rilevazione dei prezzi per realizzare un fabbricato tipo. Ad aprile, riassume l'stat, l'inflazione ha fatto segnare una variazione congiunturale negativa pari a -0,1% e soprattutto una variazione tendenziale positiva di appena +0,4%, cioè la metà di quella rilevata un mese prima (+0,8% a marzo 2013 su marzo 2012).

Nell'ambito dei materiali, a fronte del dato complessivo leggermente negativo, gli andamenti sono stati abbastanza divergenti. Le maggiori variazioni tendenziali positive si sono registrate nel segmento degli impianti di riscaldamento (+4,5%) e dei laterizi e prodotti in calcestruzzo (+2,5%) . Aumenti di qualche rilievo anche per i materiali per impermeabilizzazioni e isolamento (+1,7%) e inerti (+0,8%). Tra i maggiori cali tendenziali ci sono invece i metalli, che perdono il 9,3%, un valore ancora più basso rispetto al calo del tendenziale pari a -7,9% registrato a marzo.

Scarica il comunicato dell'Istat


© RIPRODUZIONE RISERVATA