Lavori Pubblici

Lupi: «Incredibile che Stazione Tiburtina sia ancora senza servizi, Grandi Stazioni spieghi ritardi»

Alessia Tripodi e Mauro Salerno

Il ministro delle Infrastrutture in una nota chiede «una relazione puntuale» sulle ragioni per cui a 3 anni dall'inaugurazione i lavori non siano ancora stati completati» - Polemica tra Alemanno e il Pd

«Trovo incredibile che a quasi 3 anni dalla sua inaugurazione alll'interno della stazione Tiburtina, peraltro bellissima, non ci siano servizi, un bar, un negozio». Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, affida a una nota la sua richiesta di chiarimenti a Grandi Stazioni, la società che «doveva approntare tali servizi» e alla quale il ministro chiede «una relazione puntuale sulle ragioni per cui non sono stati completati questi lavori». Sul progetto della nuova stazione Av inaugurata nel 2011 - disegnata dal team guidato da Paolo Desideri (Abdr) e costata 150 milioni di euro - pesa già la contestazione dell'Autorità di Vigilanza, che nei mesi scorsi ha bocciato la gara Rfi per l'affidamento della gestione della stazione a Grandi Stazioni perchè «operata in contrasto con i principi di libera concorrenza, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità e pubblicità» (vedi articolo).

L'appello lanciato dal ministro Lupi ha riacceso le polemiche tra i rappresentanti dell'amministrazione capitolina. «Lupi ha perfettamente ragione - ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno - noi abbiamo più volte sottolineato a Grandi Stazioni la necessità di completare l'opera della stazione tiburtina, andando a portare i servizi e dando a questa bellissima stazione tutto l'utilizzo e il prestigio che merita. Il voler dare un impulso a questa stazione - ha aggiunto - é la battaglia che noi abbiamo sempre fatto». Ma il consigliere Pd Dario Nanni accusa:«La nuova stazione sembra un cattedrale nel deserto perche' il comune di Roma con la sua giunta ha disatteso gli impegni relativi alla riqualificazione circostante, ai parcheggi e ha omesso di favorire insediamenti commerciali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA