Lavori Pubblici

Pizzarotti vince a Kuwait City un ospedale da 256 milioni

Alessandro Lerbini

Il vicepresidente Michele Pizzarotti: «Questa iniziativa ci apre nuove opportunità di sviluppo in un paese in continua crescita»

Altro successo di Pizzarotti nell'edilizia sanitaria. Il nuovo maxicantiere, dal valore di 256 milioni di euro, sarà aperto in Kuwait e avrà una durata di 42 mesi (di cui sei per la sola progettazione). La joint venture, costituita dalla collaborazione tra la società emiliana e le imprese locali Associated construction company WLL A.S.CO. e Al Essa Medical & Scientific Equipment Co WLL, ha firmato nei giorni scorsi il contratto per l'aggiudicazione dell'appalto per la progettazione, la costruzione, la fornitura delle attrezzature mediche, l'arredamento e la manutenzione dell'ampliamento dell'ospedale Al Amiri.
Il progetto, finanziato dal ministero kuwaitano della Sanità, sarà realizzato nella zona Sharq di Kuwait City e sarà sviluppato su 12 piani su una superficie di 13.710 mq e per uno sviluppo di 101.000 mq lordi. Il nuovo ospedale e l'edificio esistente saranno collegati da un tunnel attraverso una passerella sospesa. Saranno 416 i posti letto complessivi e la struttura sarà dotata, inoltre, di un parcheggio con 640 posti auto.

«Questa iniziativa - ha affermato Michele Pizzarotti, vice presidente dell'impresa di Parma - rappresenta per il nostro gruppo un importante risultato imprenditoriale, aprendo nuove opportunità di sviluppo in un paese in continua crescita come il Kuwait. Con l'ospedale Al-Amiri abbiamo la possibilità di consolidare la nostra presenza a livello internazionale nel settore dell'edilizia ospedaliera, che ha visto un importante investimento delle nostre risorse negli ultimi anni e che ci vede protagonisti in paesi europei come la Francia, con i progetti dell'ospedale di Sospel e del nuovo Polo medico-tecnologico dell'ospedale di Marsiglia. Il progetto dell'ospedale di Al-Amiri permette poi, in termini generali, di rafforzare anche il nostro ruolo di leader di mercato in Italia, dove oltre alla nostra partecipazione nella realizzazione dell'ospedale pediatrico di Parma, sono in via di implementazione anche le strutture ospedaliere di Massa, Lucca, Pistoia e Prato in Toscana».

«Con questo progetto intendiamo migliorare il servizio sanitario per tutti - ha dichiarato in occasione della firma del contratto Samir Al-Asfour, sottosegretario ai Servizi pubblici e alla manutenzione del ministero della Sanità -. Il progetto prevede la costruzione di sette sale operatorie nel vecchio ospedale, un tunnel e un ponte che collega le due strutture. Il consorzio è stato costituito per lavorare con imprenditori locali e stranieri al fine di garantire piena solidarietà tra le parti».

LE ALTRE INIZIATIVE NEL SETTORE DELL'EDILIZIA OSPEDALIERA
Ecco l'elenco dei progetti in corso di realizzazione nel settore dell'edilizia ospedaliera da parte dell'Impresa Pizzarotti

Francia
Ospedale di Sospel. Il progetto consiste nella costruzione di 9mila mq dell'ospedale di Sospel, nel dipartimento delle Alpi Marittime della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, e nella sua ristrutturazione di 6.000 mq per un totale di 210 posti letto. L'importo lavori complessivo è di 26 milioni di euro. I tempi di realizzazione prevedono una fase di progettazione di 8 mesi cui seguirà una fase di costruzione per altri 30 mesi. Il completamento dei lavori è previsto per il 2014.

Ospedale della Timone di Marsiglia. Lavori di costruzione del Nuovo polo Medico-Tecnologico dell'ospedale della Timone di Marsiglia sulla base del contratto firmato con l'APHM (Assistance Publique Hôpitaux de Marseille). L'importo dei lavori, che si concluderanno entro la fine del 2013, è pari a circa 140 milioni, di cui 115 milioni da eseguire direttamente dall'Impresa Pizzarotti, mentre la parte restante è a carico dei partner impiantistici del Gruppo Suez-Gaz de France.

Italia

In corso di realizzazione, come concessionario della costruzione e della gestione, i quattro ospedali di Lucca, Massa, Pistoia e Prato in Toscana.

Ospedale Pediatrico di Parma: Pizzarotti partecipa, con un contributo di 2 milioni, insieme ad altri imprenditori parmensi, alla Fondazione ospedale dei Bambini di Parma ONLUS, che si è impegnata a progettare e realizzare a proprie spese il nuovo ospedale pediatrico della città di Parma. La struttura è stata inaugurata lo scorso 25 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA