Lavori Pubblici

Gorno Tempini: «Cdp rispetterà i tempi del decreto pagamenti»


La Cassa Depositi e Prestiti sarà in grado di rispettare la tempistica fissata dal decreto sulla liquidazione dei crediti vantati dalle imprese nei confronti delle Pubblica Amministrazione.

Lo ha detto Giovanni Gorno Tempini, amministratore delegato della Cdp, spiegando che «noi ci siamo già attrezzati per far sì che ciò che stabilisce il decreto sia assolutamente rispettato».

Gorno Tempini, a margine del Forum Banca Impresa in corso nella sede milanese del Sole 24 ore, ha ricordato che «abbiamo già messo una serie di documenti sul nostro sito per facilitare il lavoro degli enti locali. Il termine ultimo è che domande arrivino entro il 30 aprile e dopo metà maggio la contrattazione deve essere finita. Dopo la metà di maggio i termini di erogazione sono a giorni. Questo è quello che dice il decreto e noi faremo in modo che questo avvenga».

L'ad della Cdp ha sottolineato che «il decreto stabilisce che il fondo presso il ministero dell'Economia sia diviso in tre sezioni e quella dedicata agli enti locali compete a noi».

Le domande potranno arrivare secondo due scadenze: la prima è il 30 aprile. Saremo in condizione di avere già autorizzato le richieste e di essere in fase avanzata di contrattazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA