Lavori Pubblici

Ltf: Nessun esproprio di terreni tra 60 giorni a Chiomonte

Nessun esproprio di terreni tra 60 giorni intorno al cantiere di Chiomonte (Torino). Lo precisa Ltf (Lyon Turin Ferroviaire), la società responsabile per la realizzazione della sezione transfrontaliera della Torino-Lione.
"Prima di allertare i cittadini immotivatamente e pretestuosamente - fanno sapere da Ltf - occorrerebbe leggere con attenzione le disposizioni di legge. Gli espropri avverranno solo dopo l'approvazione del Cipe".
I proprietari dei terreni "sono stati avvertiti dell'avvio del procedimento per chiedere la pubblica utilità dell'opera ed hanno 60 giorni di tempo (dalla data di pubblicazione) per inviare ad Ltf osservazioni tecniche" ha spiegato la società. Mentre nella conferenza dei servizi tutte le amministrazioni interessate "potranno esprimere parere tecnico sugli elaborati progettuali depositati".
Ltf ha fatto sapere inoltre di aver avviato "la Valutazione di Impatto Ambientale (Via) per le parti variate del progetto definitivo rispetto al progetto preliminare. Chiunque vi abbia interesse potrà inviare al ministero dell'Ambiente osservazioni di natura tecnico-ambientale entro 60 giorni".
"Operiamo - ha concluso Ltf - nel massimo rispetto delle leggi e l'istruttoria si concluderà con l'approvazione del progetto definitivo da parte del Cipe, ultimo atto per l'ottenimento della pubblica utilità. I tempi di approvazione di solito variano dai 120 giorni ai 300 giorni ove vi siano ripubblicazioni richieste dalle amministrazioni competenti".


© RIPRODUZIONE RISERVATA