Lavori Pubblici

Il Ministro Giarda: «Vertici CdP da rinnovare subito per far funzionare il Dl 35»

I limiti che il regime di prorogatio dei vertici imporrebbe allo svolgimento dei compiti di Cassa
depositi e prestiti «non appaiono compatibili con le delicate funzioni» che tale società deve svolgere «incluse quelle da ultimo ad essa affidate dal decreto legge» 35/2013 su debiti della P.a., rendendo «più complessa la tempestiva attuazione» delle misure. È quanto affermato dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda, nel corso della conferenza dei
capigruppo, in merito alla nomina dei vertici di Cdp.


© RIPRODUZIONE RISERVATA