Lavori Pubblici

Impregilo conquista l'ospedale di Trento (310 milioni)

Impregilo costruirà e gestirà il nuovo polo ospedaliero del Trentino. Lo comunica il general contractor, che - leader con una quota del 51% di un'associazione di imprese costituita da Codelfa e dal Consorzio Sst (Servizi per la sanità del Trentino) - si è aggiudicato in via provvisoria la gara promossa nel dicembre 2011 dalla Provincia autonoma di Trento «per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione dei servizi tecnici non sanitari del nuovo polo ospedaliero».

Il valore complessivo dell'investimento - spiega Impregilo -comprensivo degli oneri finanziari, è di circa 310 milioni di euro, di cui 160 milioni finanziati dall'amministrazione pubblica e la restante quota dall'associazione di imprese concessionaria. L'importo dei lavori relativo principalmente alle opere civili e architettoniche, agli impianti elettromeccanici, alla fornitura delle apparecchiature medicali e degli arredi è di circa 250 milioni. La Provincia di Trento «corrisponderà al concessionario dall'avvio della fase di gestione un canone complessivo annuo di circa 55 milioni come canone di disponibilità e per la gestione dei servizi di tutti i presidi ospedalieri della Provincia». La concessione «avrà una durata complessiva di 27 anni e 6 mesi di cui 3 anni e 7 mesi relativi alla fase di progettazione, costruzione e collaudo».

Il nuovo ospedale di Trento avrà una superficie di 122mila metri quadri, oltre a 28.500 metri quadri di parcheggi coperti, e conterrà 600 posti letto. In particolare, nella nuova struttura sono previsti 92 posti letto di terapia intensiva e 126 posti letto in day-hospital, 20 sale operatorie di cui due sale per il parto e 180 ambulatori, e parcheggi per 1.600 posti auto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA