Lavori Pubblici

Reggio Emilia propone un fondo anti-concordato

Un fondo provinciale sostenuto dagli enti locali e, si spera, dalla regione per fermare i concordati e i fallimenti e mantenere posti di lavoro. È la proposta della presidente della provincia di Reggio Emilia sonia masini che oggi ha riunito a palazzo allende, in una sorta di tavolo anticrisi allargato, tutte le associazioni di categoria del territorio, le istituzioni, e i sindacati, per fare il punto sulla situazione del settore edile. Un incontro fortemente voluto da masini a seguito soprattutto delle difficoltà e conseguenti richieste di concordato preventivo presentate dai 4 colossi cooperativi delle costruzioni Unieco, Orion, Coopsette e Cmr.

«C'é urgenza di trovare un accordo - spiega Masini - a livello locale verranno prese delle decisioni per creare dei fondi che aiutino le imprese. Le modalità sono da vedere ma penso ad un fondo provinciale finanziato almeno temporaneamente dagli enti locali e spero anche con l'aiuto della regione, che aiuti le imprese a fermare i concordati e le ripercussioni negative che questo strumento, che per alcune aziende può essere utile, ha su altre aziende e nelle filiere produttive».


© RIPRODUZIONE RISERVATA