Lavori Pubblici

Eurostat, crollo delle costruzioni in Italia: -14,9% a fine 2012

Frenata delle costruzioni nell'Eurozona e crollo in Italia. Lo registra Eurostat che nel quarto trimestre 2012 indica un -4,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente per l'insieme dei 17 paesi della moneta, ma per l'Italia il dato è di -14,9%. Peggio, solo in Slovenia (-21,6%), Grecia (-19,0%), Portogallo (-18,5%). L'indice trimestrale, corretto dei giorni lavorativi, prendendo il 2010 come base 100 indica che nel quarto trimestre 2012 il valore in Italia è di 83,3, mentre nell'Eurozona è 98,6 e nell'insieme dell'Europa a 27 si registra una leggera crescita
(100,7). In crescita anche la Germania (107,3), praticamente ferma la Francia (99,4), in contrazione la Gran Bretagna (93,9).

Su base mensile Eurostat indica che a gennaio 2013 la produzione è calata di -1,4% rispetto al mese precedente nell'Eurozona. Il quarto trimestre ha fatto registrare -1,1% rispetto al trimestre precedente per i 17 paesi dell'euro e -3,4% in Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA