Lavori Pubblici

Pizzo da 90mila euro a impresa edile nel napoletano, arrestato il camorrista

Pizzo da 90mila euro a rate per un complesso edilizio, arrestato l'estorsore.
L'indagine é dei carabinieri che a Sant'Anastasia, nel napoletano, hanno arrestato Mario Costanzo, 47 anni, affiliato al clan camorristico Veneruso di Volla, destinatario di un'ordinanza di
custodia cautelare emessa il 12 febbraio dal gip di Napoli per estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Costanzo, nel luglio 2011, ha avvicinato un imprenditore edile locale, impegnato nella realizzazione di un complesso residenziale, presentandosi come il referente del clan e gli ha imposto di pagare una tangente a fronte dei lavori che stava eseguendo, concedendogli
rate mensili di 3mila euro. La vittima, per paura di ritorsioni, ha mensilmente pagato rate per un importo complessivo di 34mila euro, fino a quando nel dicembre 2012, con l'incalzare della
crisi, ha sospeso i pagamenti. Il 7 febbraio scorso Costanzo si é presentato al cantiere e ha esploso contro l'imprenditore 2 colpi di pistola ad altezza d'uomo, senza colpirlo, dandosi
alla fuga.
Le indagini tradizionali, supportate da servizi di osservazioni sul cantiere e pedinamenti, hanno fatto piena luce sulla dinamica dell'episodio intimidatorio. Il 47enne é stato rintracciato e bloccato in un'abitazione in via Romani che aveva preso in affitto sotto falso nome.


© RIPRODUZIONE RISERVATA