Lavori Pubblici

Bersani: piano di piccoli lavori e pagamento debiti PA

Nel pacchetto "Lavoro" presentato oggi dal segretario del Pd Bersani (clicca qui per scaricare il documento ), nell'ambito degli 8 punti per la formazione del Governo, c'è anche un piano di piccoli interventi nei Comuni (scuole, ospedali, territorio, mobilità) da 7,5 miliardi di euro in trre anni, il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione alle imprese, a partire dalle Pmi (10 miliardi di euro l'anno, per 5 anni) e l'esenzione Imu per circa l'80% delle prime case.
Bersani propone inoltre di abbassare da 500 a 5 milioni di euro la soglia oltre alla quale applicare il credito d'imposta per le opere in project financing e di favorire il credito alle imprese potenziando il fondo centrale di garanzia e il raggio d'azione della Cassa depositi e prestiti.

Pagamenti arretrati PA.
Il Pd propone «un'emissione di Titoli del Tesoro sul modello del BTP Italia, per 10 miliardi di euro all'anno, per 5 anni, vincolati esclusivamente al pagamento dei debiti delle pubbliche amministrazioni verso le imprese, in via prioritaria alle micro e piccole imprese.
In sede europea, la decisione dovrebbe essere presentata come una operazione verità e trasparenza con la richiesta che venga imitata da tutti e seguita da una coerente decisione di Eurostat. Sui mercati internazionali, il relativo aumento del debito pubblico si deve ritenere già scontato e compensato dall'immagine di pulizia nei conti pubblici che così verrebbe operata».

Piccole opere esenti dal Patto di stabilità
Bersani propone un «Piano straordinario per la sicurezza di scuole, ospedali, recupero ambientale e mobilità urbana». In particolare si propone di «trattare con la Commissione europea un allentamento temporaneo e selettivo del patto di stabilità interno per consentire spese per investimenti produttivi immediatamente cantierabili. In Italia per il triennio 2013-2015, nel limite di 1,5 miliardi di euro per l'anno in corso e di 3 miliardi di euro per ciascuno dei due anni successivi, le spese per investimenti produttivi di Regioni, Province e Comuni dedicate a finanziare la messa in sicurezza di scuole e ospedali, progetti di recupero ambientale, mobilità urbana, sono escluse dal calcolo del saldo o della spesa rilevante ai fini del rispetto degli obiettivi di finanza pubblica.
Gli investimenti finanziabili devono poter essere cantierabili in 6 mesi».
Per la copertura il Pd propone per il 60% un taglio agli investimenti della Difesa (F35?) e per il 40% fondi strutturali europei. Nel pacchetto anche l'estensione del credto d'imposta al project financing a tutte le opere sopra i 5 milioni di euro (e non 500 milioni come nel decreto legge Sviluppo-bis).


© RIPRODUZIONE RISERVATA