Lavori Pubblici

Cipe: ok alla Salerno-Reggio ferroviaria per 157 milioni. Rinviati metrò di Napoli e Orte-Mestre

Alessandro Arona

Adeguamento tecnologico della linea attuale, appalti a breve. Sugli sconti fiscali all'autostrada stop dell'Economia e valutazioni di opportunità politica

Non è stato il Cipe da 12 miliardi di euro preannunciato due settimane fa dal premier Mario Monti nell'incontro con l'Ance, ma qualcosina di interessante è comunque emerso dalla seduta di stamattina del Comitato interministeriale per le programmazione economica. Nei corridoi di Palazzo Chigi si ipotizza comunque un'ulteriore convocazione per il 18 marzo, il giorno prima la data attualmente prevista per il conferimento del primo incarico per il nuovo Governo da parte del presidente Napolitano.
Il 18 marzo dovrebbe andare il progetto definitivo della linea 1 della metropolitana di Napoli, tratta Centro Direzionale-Capodichino (che comprende le 4 nuove stazioni Centro Direzionale, Tribunale, Poggioreale e Capodichino), con il relativo finanziamento da 815 milioni di euro, mentre continua invece il braccio di ferro Ministero delle Infrastrutture - Economia sull'approvazione del progetto preliminare dell'autostrada Orte-Mestre (10 miliardi compresi oneri finanziari, 8 mld di lavori), con la concessione di sconti fiscali ex articolo 18 legge 183/2011 per un valore equivalente di 1,5 miliardi di euro. (Focus: Governo dimissionario e affari correnti. Cosa sono? )
(Focus: Tutti i Cipe del Governo Monti, i nostri servizi )

Nella seduta di oggi spiccano in particolare l'ok alla prima tranche da 157 milioni dell'ammodernamento ferroviario Battipaglia-Reggio Calabria e l'indicazione dell'obiettivo della proroga delle detrazioni 55% per l'efficienza energetica negli edifici, all'interno del Piano di azione nazionale per la riduzione dei gas serra. Un obiettivo che è indicato anche negli 8 punti del segretario Pd Bersani. Su questo punto serve una norma di legge prima della scadenza del 30 giugno prossimo, ma non necessariamente un nuovo governo.

La Salerno-Reggio ferroviaria
Il Cipe ha approvato il progetto definitivo della prima fase degli interventi di adeguamento tecnologico e infrastrutturale della linea ferroviaria Battipaglia - Reggio Calabria, in attuazione del Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) sottoscritto il 18 dicembre 2012. Il costo delle opere è pari a 157,4 milioni di euro.
Si tratta (si vedano i documenti in questo servizio ) della tranche da 230 milioni indicata nel Cis (vedi tabella ), di cui 64 milioni già realizzati, di cui il Contratto prevedeva l'approvazione al Cipe entro febbraio 2013 (obiettivo sostanzialmente centrato). I bandi di gara partiranno a breve, anche se per la parte tecnologica gli appalti saranno affidati in basi agli elenchi Rfi di imprese pre-qualificate.

Altro legge obiettivo
Sempre nell'ambito del Programma delle infrastrutture strategiche (Pis), il Cipe ha preso questo decisioni:
- assegnato 25,3 milioni di euro per l'acquisto di due nuovi treni da destinare alla Linea 1 della metropolitana di Milano, intervento che rientra tra le azioni per l'accessibilità alla Fiera di Milano dove si terrà l'EXPO 2015;
- preso atto della volontà della società Quadrilatero Marche - Umbria di adottare strumenti incentivanti per adeguare alle attuali situazioni di mercato i bandi di gara per la valorizzazione dei benefici derivanti dall'insediamento di nuove aree produttive lungo gli assi viari principali;
- assegnato al "Contratto di Programma ANAS - annualità 2012" 50 milioni di euro con l'obiettivo di compensare l'analoga riduzione operata con delibera 9/2013 a favore degli interventi nella laguna di Venezia (legge 228/2012 comma 188).

PIano riduzione gas serra
È stato approvato, inoltre, l'aggiornamento del Piano di Azione Nazionale per la riduzione delle emissioni di gas serra, per far fronte agli impegni nazionali nei confronti dell'UE e della comunità internazionale. L'aggiornamento, infatti, prevede di proseguire il processo di decarbonizzazione dell'economia del Paese tramite azioni di supporto alla green economy, in coerenza con la Strategia Energetica Nazionale. Tra le misure proposte, si segnalano il prolungamento delle detrazioni di imposta per l'efficienza energetica in edilizia, l'estensione fino al 2020 dei certificati bianchi per il risparmio energetico, nuove misure per la promozione di fonti energetiche rinnovabili sia elettriche che termiche, l'istituzione del catalogo delle tecnologie verdi e il rifinanziamento del Fondo rotativo di Kyoto. L'attuazione di alcune di tali misure è subordinata all'adozione di provvedimenti normativi e alla relativa copertura finanziaria attraverso risorse disponibili a legislazione vigente o con nuovi stanziamenti.

Il CIPE ha poi dato il via libera alla quantificazione delle risorse regionali del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), pari a 371 milioni di euro per il 2013, come copertura delle riduzioni di spesa disposte a carico delle Regioni a statuto ordinario dalla legge di stabilità 2013.
Il Comitato ha anche preso atto del definanziamento del contratto di Programma "ALIMENTA Consorzio Agroalimentare Siciliano S.c.a.r.l" per 11,3 milioni di euro (quota statale), disposto dal Ministero dello Sviluppo Economico.
Via libera alla ripartizione tra le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano di 55 milioni di euro per il completamento del processo di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari (oneri di parte corrente), finanziati dal Fondo Sanitario Nazionale 2013, e di ulteriori 90 milioni di euro per l'adeguamento a norma degli impianti antincendio nell'ambito della prosecuzione del programma pluriennale straordinario di investimenti in sanità (risorse della legge finanziaria 2010).

Relativamente alla ricostruzione in Abruzzo, il CIPE ha approvato l'aggiornamento dei fabbisogni e la riprogrammazione delle risorse assegnate con la delibera 47/2009 per il finanziamento degli interventi di messa in sicurezza dei 200 edifici scolastici danneggiati dal sisma del 2009 (complessivi 226,4 milioni di euro), che consente il finanziamento dei progetti effettivamente pronti a partire. L'aggiornamento interessa, in particolare, il terzo piano stralcio deliberato nel 2011 dal Commissario delegato alla ricostruzione per complessivi 164,8 milioni.

Nel corso della seduta, infine, per rafforzare il sistema dei "Conti pubblici territoriali", è stata deliberata l'assegnazione premiale per il 2012 di circa 1,76 milioni di euro a favore delle Regioni e delle Province autonome, nonché la rimodulazione delle residue quote premiali di cui alla delibera 19/2008.

Il Ministero alle Infrastrutture e Trasporti ha informato il Comitato in merito allo stato di attuazione del progetto definitivo della linea 1 della metropolitana di Napoli, ed in particolare della tratta Centro Direzionale – Capodichino che comprende 4 nuove stazioni (Centro Direzionale, Tribunale, Poggioreale e Capodichino) e 3,5 km di gallerie, per un costo complessivo di 815 milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA