Lavori Pubblici

Ingegnere italiano rapito in Nigeria lavorarava per impresa di costruzione libanese

Silvano Trevisan, l'ingegnere 69enne originario della provincia di Venezia, è stato sequestrato a
seguito di un autentico e proprio raid di tipo militare. L'attacco di sabato notte, spiegano all'Agi fonti locali, è stato preceduto da un assalto a una stazione di polizia dove erano tenuti in custodia dei criminali comuni e poi da una bomba esplosa vicino al posto polizia di guardia al compound
della Setraco, la società di costruzione libanese per cui lavorano Trevisan e gli altri sei cittadini stranieri presi in ostaggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA