Lavori Pubblici

Il presidente Brebemi: «Closing bancario a fine febbraio»

L'autostrada Brebemi ha superato il 60% della sua realizzazione e il closing finanziario è previsto per fine febbraio. Così Francesco Bettoni, Presidente di Brebemi, ieri a Brescia, dove ha inaugurato la Tangenziale Nord di Chiari, realizzata con il contributo di Brebemi (4 milioni di euro) come opera compensativa nell'ambito del progetto per la costruzione della nuova autostrada Brescia-Milano.
«Posso dire che l'operazione di Project Financing è praticamente conclusa - ha sottolineato, Bettoni - abbiamo rinnovato la lettera di impegno con il pool di finanziatori composto da Cassa Depositi e Prestiti SpA, Banca Intesa Sanpaolo SpA, Unicredit SpA, Centrobanca SpA, Mps Capital Services SpA e Credito Bergamasco SpA., che hanno confermato l'impegno di finanziare i 1.818,5 milioni di euro, necessari ad assicurare il finanziamento dell'intera infrastruttura (opere e oneri finanziari)».
La struttura del contratto di finanziamento project negoziato, in fase di finalizzazione per fine febbraio, prevede inoltre l'intervento della Banca Europea per gli investimenti e la garanzia di SACE.
Infine, per quanto riguarda gli investimenti, la cifra spesa e contabilizzata per la realizzazione dell'autostrada ammonta a circa 880 milioni (di cui 370 realizzati nel corso del 2012), che corrisponde a circa il 50% del totale (1.611,3 milioni di euro).
Brebemi sarà attraversata - secondo le previsioni - da flussi giornalieri di traffico pari a circa 40mila veicoli all'apertura e quasi 60mila a regime, consentirà di risparmiare 6,8 milioni di ore all'anno nel traffico e permetterà 382 milioni di euro d'incremento annuo per il pil.


© RIPRODUZIONE RISERVATA