Lavori Pubblici

Antitrust verso ok ad accordo strategico Impregilo-Salini

Gli uffici dell'Antitrust hanno inviato alle parti le risultanze istruttorie in merito all'Accordo Strategico Impregilo-Salini in base alle quali lo stesso non è suscettibile di distorcere il confronto competitivo sul mercato interessato. La decisione finale del collegio Antitrust è attesa per il mese di marzo.

Sulla base delle risultanze istruttorie si riconosce che il "mercato rilevante" da considerare ai fini dell'Accordo Strategico è rappresentato dal mercato mondiale per la realizzazione di infrastrutture e grandi opere complesse e che lo stesso è a sua volta caratterizzato dalla presenza di imprese operanti a livello mondiale, di dimensioni ben superiori alla somma delle due società Impregilo e Salini. Per l'ennesima volta, fa notare il costruttore romano, viene confermata la correttezza formale e sostanziale, nonché la forte valenza industriale, del progetto di Salini per Impregilo.

Gli uffici dell'Autorità hanno ritenuto che l'ambito di riferimento dell'Accordo Strategico sia da individuare nel mercato globale delle costruzioni, il quale ha registrato tassi di crescita significativi sia nel periodo c.d. "pre-crisi" economica (2003-2007) sia nel periodo contestuale alla crisi (2007-2011), con proiezioni di crescita per i prossimi anni anch'esse importanti. Si stima, infatti, che il settore delle costruzioni mondiale crescerà circa 8-9% annuo nel periodo 2012-2020. Le opportunità di crescita che il mercato offrirà in questi prossimi anni, però, potranno essere colte solo da operatori che possiederanno presenze, capacità e referenze nei paesi in espansione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA