Lavori Pubblici

Expo, impossibile completare Pedemontana e tangenziale entro il 2015

«È ormai impossibile che Pedemontana e Tangenziale Esterna siano disponibili per il 2015 nella loro interezza». È il punto centrale dell«Oti NordOvest 2012», rapporto sulle condizioni delle infrastrutture curato da Assolombarda, Confindustria Genova e Unione industriali di Torino. E soprattutto, ha voluto sottolineare il vicepresidente di Assolombarda, Giuliano Asperti, «se
guardiamo alle opere previste per l'accessibilità di Expo 2015, la preoccupazione è molta considerando che mancano 27 mesi all'avvio dell'evento. Questa non vuole essere una critica ai ritardi accumulati, ma si vuole lanciare un messaggio positivo per non arrendersi».
In un elenco corredato dalle faccine emoticon sono riportate tutte le opere di accessibilità relative a Expo. Tra quelle che hanno la faccina rossa (realizzazione oltre il 2015) ci sono la linea metropolitana M4, il potenziamento ferroviario Rho-Gallarate, il raccordo Y per Malpensa, la riqualificazione e il potenziamento Sp46 Rho-Monza, il prolungamento ferroviario dal Terminal 1 al Terminal 2 presso lo scalo di Malpensa e la Pedemontana Lombarda e la Tangenziale Est esterna Milano.
Tra le opere targate con l'emoticon giallo (a rischio) ci sono il collegamento SS 11-SS233, le aree di parcheggio, il collegamento SS11-A4 Milano-Torino, il collegamento SS11-SS33 e la variante SS233 Varesina. I tempi sono rispettati invece per le opere relative alla Brebemi, alla metropolitana M5, al prolungamento della metropolitana M1, agli adeguamenti dell'Autostrada dei Laghi per gli svincoli Fiera ed Expo e la nuova via Cristiana di Belgioioso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA