Lavori Pubblici

Federacciai: nel 2013 ancora crisi, sovraccapacità produttiva in edilizia

La crisi non si allenterà nel 2013 per il comparto dell'acciaio. È quanto prevede il presidente di Federacciai (Confindustria) Antonio Gozzi, che per l'anno in corso non vede «nessuna prospettiva significativamente di svolta» rispetto ad un 2012 che si è chiuso con «un calo della domanda interna del 25%», mentre la produzione «è scesa solo del 7% grazie alle esportazioni, che vengono fatte a prezzi marginali per coprire i costi fissi degli impianti».

Nel 2012 le imprese rappresentate da Federacciai hanno prodotto «27 milioni di tonnellate a fronte di una capacità produttiva di 30 milioni». Oggi si sconta «il crollo dell'edilizia e le vicende dell'auto e degli elettrodomestici italiani» . Gozzi vede una «sovraccapacità di 5 milioni di tonnellate su 7 installate nel settore del tondo per l'edilizia», che, in assenza di una ripresa, «renderà necessarie razionalizzazioni soprattutto nella siderurgia bresciana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA