Lavori Pubblici

Turchia, gara da 7 miliardi per l'aeroporto da record

La Turchia ha avviato oggi una gara d'appalto per la costruzione a Istanbul di quello che potrebbe diventare il più grande aeroporto del mondo, per un costo stimato di oltre 7 miliardi di euro. L'ha reso noto oggi un funzionario dell'autorità aeroportuale del Paese anatolico, parlando con la France Presse. «Da oggi le aziende interessate possono iniziare a fare i loro conti sul progetto e decidere se vogliono presentarsi entro il 3 maggio, quando il bando scade», ha detto il funzionario, mentre veniva reso pubblico il bando.

Il progetto prevede la costruzione di un aeroporto con sei piste, capace di gestire 150 milioni di passeggeri all'anno, secondo quanto ha riferito il ministro dei Trasporti Binali Yildirim. Se questo progetto venisse realizzato, con queste dimensioni, supererebbe l'aeroporto Hartsfield-Jackson di Atlanta, negli Stati uniti, che attualmente è l'aeroporto più utilizzato al mondo con 90 milioni di passeggeri nel 2012.

I media turchi hanno riferito che diverse aziende nazionali e straniere sarebbero interessate. Tra queste, la turca Tav in partnership con la francese Aeroports de Paris e l'olandese Schipol. Questi gruppi sarebbero interessati a costruire e gestire per 25 anni lo scalo.

Il lancio della gara per la costruzione del nuovo aeroporto viene dopo che la compagnia di bandiera Turkish Airlines ha fatto raggiungere all'aeroporto Ataturk di Ankara un traffico di 45 milioni di passeggeri lo scorso anno. Il secondo aeroporto attualmente in funzione nel paese, Sabiha Gokce International, invece è arrivato nel 2012 a 15 milioni di passeggeri. Le autorità turche dal canto loro sostengono che, al momento, la capacità degli scali aerei del paese è ancora di molto al di sotto della domanda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA