Lavori Pubblici

Imprese italiane in corsa per il maxi-piano da 100mila alloggi

Si è conclusa con successo la missione ad Algeri guidata dal viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, che ha coinvolto oltre 160 imprese aderenti all'Ance.

Lo riferisce l'Associazione dei costruttori in un nota. La missione fa seguito agli accordi intergovernativi siglati il mese scorso tra il viceministro Ciaccia e il ministro algerino dell'habitat Tebboune relativamente all'affidamento diretto per la costruzione di 100.000 alloggi nelle principali città algerine ad aziende italiane in partnership con società pubbliche algerine.

Durante i numerosi colloqui avuti con le massime autorità del paese nordafricano è emersa inoltre l'esigenza del governo algerino di dotare il paese di nuove e moderne infrastrutture in ambito autostradale e ferroviario in porzioni significative del territorio.

«Siamo pronti a mettere a disposizione l'esperienza delle nostre aziende per soddisfare le richieste del governo di Algeri - ha detto il presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti - abbiamo riscontrato una grande affinità tra la nostra expertise nelle costruzioni e nelle infrastrutture con le esigenze attuali di un paese che ha avviato un massiccio programma di ammodernamento dei collegamenti autostradali, ferroviari e marittimi».

Nel corso della missione le grandi e le piccole e medie aziende aderenti all'Ance hanno gettato le basi per la costituzione di imprese a capitale misto che realizzeranno insieme il piano di edilizia residenziale che il governo di Algeri intende attuare nei prossimi anni.

«Un programma - ha spiegato Buzzetti - destinato a generare un giro d'affari di alcuni miliardi con ricadute positive sull'occupazione. Auspico si possa arrivare in breve termine alla firma degli accordi definitivi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA