Lavori Pubblici

Nel 2012 +21% per esportazioni italiane hi-tech negli Emirati Arabi

Ice, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, Gse (Gestore dei Servizi Energetici) – Progetto Corrente e Anie Confindustria, hanno organizzato la partecipazione di una delegazione di imprese italiane al World Future Energy Summit di Abu Dhabi, svoltosi presso l'Adnec- Abu Dhabi National Exhibition Center.
Giunto alla sua 6° edizione, il World Future Energy Summit è la più importante manifestazione nell'Area del Golfo a livello internazionale nel campo delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica e delle tecnologie pulite.
Nella prestigiosa cornice del World Future Energy Summit 2013 la presenza dell'industria italiana è stata rafforzata dal seminario tecnico, «The Italian green workshop: renewable energy development and Italian clean technologies», organizzato con Anie e Gse, grazie al supporto dell'Ufficio ice negli Eau per la promozione sul territorio emiratino. Principale obiettivo del seminario è stato quello di presentare l'eccellenza tecnologica propria del Made in Italy di cui è espressione la filiera industriale italiana dei settori delle fonti energetiche rinnovabili e dell'efficienza energetica.
«Il seminario è la prima iniziativa all'estero congiunta ICE, GSE e ANIE che mira a rafforzare l'immagine tecnologica italiana del settore», ha commentato Marinella Loddo, Dirigente Ice dell'Area Collaborazione Industriale della Sede di Roma.
In un quadro internazionale difficile, gli Emirati Arabi rappresentano un mercato strategico per le imprese italiane, in cui è possibile ancora cogliere importanti opportunità di crescita.
In dettaglio, nel 2011 le esportazioni italiane di Elettrotecnica ed Elettronica verso gli Emirati Arabi Uniti si sono attestate a 464,1 Milioni di Euro, con una crescita rispetto al 2010 del 19%.
Anche nel 2012 secondo i preconsuntivi disponibili, le esportazioni italiane di Elettrotecnica ed Elettronica verso gli Emirati Arabi Uniti hanno messo a segno un'ulteriore accelerazione a doppia cifra (+21%). A fine 2012 il saldo della bilancia commerciale verso gli Emirati Arabi Uniti per l'Elettrotecnica ed Elettronica italiane è risultato attivo per oltre 550 Milioni di Euro. Un risultato ancor più rilevante se inquadrato in un contesto macroeconomico di generale riduzione delle potenzialità di crescita come quello attuale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA