Lavori Pubblici

A novembre 21,6 miliardi di sofferenze per il settore costruzioni

I prestiti in sofferenza delle banche italiane accelerano la loro corsa. A novembre quelle al valore di realizzo hanno sfondato il tetto dei 62 miliardi con una crescita del 22 per cento su base annua. In ottobre la crescita era stata del 21,4%. Lo riporta l'Agenzia Radiocor, citando l'ultimo supplemento al Bollettino Statistico '"Moneta e Banche" della Banca d'Italia.

Le sofferenze lorde a novembre avevano raggiunto la quota di 121,8 miliardi con un incremento di circa 17 miliardi rispetto al novembre del 2011. I settori di attività che più soffrono per la crisi sono il manifatturiero con sofferenze per 25,3 miliardi a novembre (25,06 mld in ottobre) e quello delle costruzioni (21,58 mld a novembre da 21,2 mld in ottobre). Aumentano anche i prestiti in sofferenza del settore commercio: 16,6 miliardi a novembre dai 16,39 miliardi di ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA